Poesie di Thodoris Vorias (tradotte in italiano: Helene Paraskeva)

PEGASO GRECO / F.U.I.S. - 2018 
Poesie di Thodoris Vorias (tradotte in italiano Helene Paraskeva)

Ιταλική μετάφραση ποιήματος από την Ελένη Παρασκευά.
Δημοσιεύθηκε στην ιταλική ποιητική ανθολογία 40 Ελλήνων ποιητών PEGASO GRECO, εκδόσεις F.U.I.S. - Ρώμη, 2018.


Mani
(Χέρια)

Senza cura e impegno,
dove sono appoggiate le mie mani
altre mani ancora sono cresciute.

Le vedo, germogliano e fioriscono in primavera
sugli alberi dove mi arrampicavo.

Le tocco, immobili e arrugginite
con la vecchia vernice scolorita
sui cancelli che chiudevano i cortili di case vecchie.

Senz’ altro stanno riscaldando
ogni corpo che ho palpato,
con peccati indelebili sulle punte delle dita.

Le estati, immerse nella salsedine
mi trascinano nel fondale.

Ogni giorno stringo maniglie
senza ostentazione e formalità.

Ci sono anche le altre, le invisibili.
Mani di cera sciolte nei candelabri,
cresciute nelle ombre senz’ anima,
sulle statue incoronate e sulle bandiere,
che di notte col vento spazzano
le foglie appassite per terra.

Quelle mani,
inchiostro e matita,
stampati nel cuore,
solo in poesia le ritrovo.